I benefici dell Acido Guluronico nella cosmesi

Gli alginati vengono estratti dalle alghe marine e raffinati. In tutto il mondo viene raccolta un’ampia gamma di alghe brune del phylumPhaeophyceae per essere convertite in materiale grezzo, alginato di sodio.

Esso risulta costituito da una miscela di polimeri tra cui
l’acido poliguluronico (unità di acido α–L-­‐guluronico) .

Gli alginati si estraggono dalla parete cellulare del tallo di alcune alghe brune (genere Ascophillum e Laminaria) il quale è, appunto, ricco di acido alginico. L’acido alginico viene poi convertito in sale (alginato) di sodio: un polimero polianionico con enorme capacità di trattenere l’acqua e quindi aumentare la viscosità dei liquidi modificandone la consistenza, creando gel subito stabili e duraturi nel tempo.

La grande abbondanza di alghe marine ha sempre costituito una riserva potenzialmente illimitata di materia prima che nel corso del tempo è stata utilizzata per gli scopi più diversi in agricoltura; come nutrimento animale e umano; come fonte di prodotti per uso chimico, farmaceutico, odontoiatrico e cosmetico.

Gli alginati non hanno solo proprietà viscosizzanti e texturizzanti, ma svolgono un’efficace azione idratante, rilasciano principi attivi idrosolubii in modo regolare nel tempo e proteggono la pelle dai metalli pesanti. L’azione del Sodio Alginato , quindi, non è limitata ad aumentare la stabilità di un cosmetico, o migliorante la texture e stendibilità (ha proprietà lubrificanti) ma porta anche notevoli benefici alla pelle. 

Lascia un commento